domenica 28 ottobre 2018

Thomas Bangalter - Riga (Take 5)

Retour aux sources. On dirait un unreleased track époque 1995 chez Roulé.

Quanta verità in queste poche parole in francese! Incredibilmente è saltata fuori una traccia inedita prodotta da Thomas Bangalter (metà dei Daft Punk) realizzata per la colonna sonora di un film lettone del 2017 'Riga (Take 1)'.
Solo pochi giorni fa si è venuti a conoscenza di questa traccia tramite l'account Instagram di Ed Banger




In pratica un pezzo techno che ricorda le primissime cose dei Daft Punk e in parte le tracce prodotte da Bangalter per l'etichetta Roulé.

A chi interessa, sono in circolazione delle copie in vinile provenienti dalla Lettonia.


Qui potete ascoltare i 14 minuti integrali della traccia.

sabato 27 ottobre 2018

Chemical Brothers - Free Yourself


L'ultimo album dei Chemical è del 2015, l'ultimo singolo 'C-h-e-m-i-c-a-l' del 2016, ma i ragazzi non si sono mai fermati e dopo lunghi tour eccoli di nuovo in studio.
Il nuovo singolo s'intitola 'Free Yourself' ed è riconoscibilissimo. Una ricetta sempre apprezzata dalla cassa in 4/4 alle sonorità rave fino ai vocals femminili semplici ma efficaci: 'Free yourself'.


venerdì 20 aprile 2018

RIP Avicii




Notizia tremenda quella di oggi.
Avicii è stato trovato morto a Muscate in Oman, come confermato dalla sua agente.
Solo 28 anni per Tim Berling che già giovanissimo aveva cominciato a produrre sulla scia degli altri affermati dj e produttori svedesi.
Con loro è diventato uno dei protagonisti dell'era EDM a partire dal suo primo grande successo 'Levels'.
Due album all'attivo e tante collabarazioni anche con artisti pop di grande calibro.

Nel corso degli anni più di una volta ha dovuto rinunciare ai suoi tour per problemi di salute. Dispiace molto per un ragazzo così giovane.



venerdì 2 febbraio 2018

Peggy Gou - It Makes You Forget (Itgehane)

Fra sapori brasiliani e beats alla Todd Terje, un gradevolissimo pezzo firmato da Peggy Gou, coreana di nascita ma berlinese musicamente parlando. Considerata una dei dj/producer emergenti degli ultimi due anni, la sua passione per gli anni 80 e 90 emerge in 'It Makes You Forget (Itgehane)' dall'uso dei synth quanto dalle melodie alla Masters At Work.
Il testo è in coreano, anche se non saprei distinguerlo. Ed è lei stessa a cantare!

"I’ve recorded my voice before but this time I tried to sing. I'm not a pro singer but I did my best!"






Il brano è un estratto dell'EP ‘Once’ in uscita il 2 marzo su Ninja Tune, che contiene altre due tracce. Così ne parla Peggy:

"I really wanted to represent different styles and moods on this EP, from 'open air' warm-up vibes to ‘proper party’. I tried to draw on all my influences of the last few years, from electro, African music, early 90s house music and also techno, especially Maurice Fulton and DMX Krew"


Segnalo che Peggy sarà al VOLT di Milano sabato 24 febbraio, io non me la farei sfuggire ;)

Questa invece è lei a Napoli da Futuribile Record Club.

domenica 19 novembre 2017

Il Sonar nello spazio

L'anno prossimo il Sonar festeggierà la 25esima edizione. Fra le varie iniziative già in programma ce n'è una molto particolare denominata Sonar Calling GJ273b.
Si tratta dell'invio verso un pianeta extrasolare di vari messaggi curati da artisti del calibro di Nina Kraviz, Kerri Chandler o Laurent Garnier.
L'invio avviene dal radiotelescopio di Tromsø all'interno del progetto METI (Messaging Extraterrestrial Intelligence) che si occupa di comunicazioni extraterrestri, gemello del SETI (che ascolta invece di inviare messaggi).
I primi messaggi sono partiti a metà ottobre ed ora hanno già percorso quasi 900 milioni di km ma ci vorranno 12 anni e mezzo per arrivare a destinazione nel sistema solare della stella Luyten, in codice GJ273, il cui secondo pianeta (lettera b) è situato nella zona abitabile quindi potenzialmente potrebbe ospitare qualcuno in grado di ricevere i messaggi.



Questa cosa ricorda molto il lancio del satellite Voyager avvenuto nel 1977 che porta con se un disco contenente messaggi per eventuali forme di intelligenza aliene. Questo satellite ancora in viaggio è l'avaposto umano nello spazio.

Ci sarà una seconda tranche di messaggi Sonar ad aprile 2018, dei quali tre saranno selezionati fra chiunque voglia partecipare al progetto.

Se volete i biglietti per il Sonar 2018 sono già in vendita

venerdì 3 novembre 2017

The Juan MacLean - The Brighter The Light


Esce oggi il nuovo singolo di The Juan MacLean, che in realtà sono due, cioè John MacLean e Nancy Whang.

'The Brighter The Light' ha avuto finalmente luce quando Nancy è rientrata a New York dopo il tour con gli LCD Soundsystem. L'idea iniziale era quella di sviluppare il pezzo attorno a un demo vocal, ma alla fine John ne ha tratto un brano più indicato per i suoi dj set. Il risultato è sempre di livello.

Il loro prossimo album, il quarto, dovrebbe uscire nel 2018 anticipato da un paio di altri singoli già pronti.

Oltre alla versione originale ci sono 3 remix a cura di Len Liese, Octo Octa e DJ Tennis. Vi consiglio il remix di quest'ultimo, ne vale la pena.




Se vi interessa il vinile è limitato a 300 copie.

mercoledì 16 agosto 2017

LCD Soundsystem - tonite


Manca poco all'uscita del nuovo atteso album degli LCD Soundsystem e farci venire l'aquolina ci pensa il singolo 'tonite'.
Lasciamo da parte le discussioni per la copertina di 'American Dream' e concentriamoci sulla musica sempre di alto profilo, con un groove che ti cattura fin dalle prime note.



Vi ricordo che l'album esce il 1 settembre, non perdetelo!

lunedì 7 agosto 2017

Tiga - Woke


Uno che non passa inosservato da queste parti è Tiga.

Direttamente dalle sue parole, così descrive 'Woke'

“Woke is a song about freedom, specifically my freedom. About me, at the end of the earth, pushed towards a final act of emancipation: throwing my phone into the sea, and watching it sink.”

“People may have a hard time empathizing with a successful DJ, or anyone who associates an annoying buzzword with anything approaching enlightenment. But I don’t think it’s that hard to relate to feeling like you’ve entered into a lopsided bargain with a magic box that is more or less designed to hack its way into your self-image. Call it an empty gesture, but as I hurled my phone into the water, it was very much an instance of facing up to something I knew wasn’t good for me, and finding some sense of release, if only for a moment.”




Ne approfitto per ricordare questo post di pochi giorni fa in cui Tiga chiede scusa ai suoi fan per la deludente serata di Roma, commentato con stile da Damir Ivic.

mercoledì 10 maggio 2017

RIP Robert Miles


Doveroso ricordo per l'uomo che forse ha rappresentato l'apice della musica dance italiana degli anni 90, Robert Miles.
Non sapevo fosse malato e di sicuro a 47 anni era ancora molto giovane.
Era nato in Svizzera ma cresciuto in Italia, all'anagrafe come Roberto Concina. Passato a miglior vita in quel di Ibiza.

Ovviamente legato al pezzo che l'ha reso famoso in tutto il mondo, 'Children', per un paio d'anni è rimasto sulla breccia per poi occuparsi di altri progetti musicali meno in vista (in totale ha prodotto 5 album).
Altri tempi, musicalmente parlando è passato letteralmente un secolo!
'Children' è uscita alla fine del 95 ed era passata in tutte le radio a partire dal DJ Time di Albertino. Tutti la ascoltavamo e la ballavamo nella sua semplicità, un fenomeno che andava oltre gli affezionati delle discoteche.

Grande successo all'estero dove Pete Tong l'ha proclamata per tre settimane consecutive essential tune of the week trascinandola al numero 2 della classifica inglese nel febbraio 96. Vi è rimasta per un mese senza mai conquistare il primo posto (dove si sono alternati Babylon Zoo, Oasis, Take That, Prodigy, tanto per darvi l'idea).
Con questo successo Robert Miles ha vinto anche un Brit Award nella categoria Best International Breakthrough Act, unico italiano.

Personalmente la musica che allora chiamavamo progressive (più estesamente assimilabile alla trance) non era la mia preferita. Preferivo ancora i pezzi in stile più commerciale e a lungo andare sentirla continuamente mi aveva un po' stufato. 'Children' rimane in ogni caso una pietra miliare.


venerdì 5 maggio 2017

LCD Soundsystem - Call The Police / American Dream

Fino ad un anno fa sembrava che gli LCD sarebbero rimasti nei nostri cuori solo come ricordo, poi sono arrivati i nuovi concerti ed infine si sono rimessi in studio a preparare un nuovo album.
Ne siamo felici :)

Ieri sera ci hanno dato il primo assaggio con una coppia di singoli che non smentiscono il loro sound.
Niente di nuovo sotto il cielo, solo i nostri amati LCD Soundsystem, come se non fossero passati questi 7 anni dall'ultimo album.
In particolare mi piace il lato A 'Call The Police', più vicino alle ritmiche che tanto ci hanno fatto ballare.
Il lato B, se così si può parlare nel caso di uscita solo digitale, contiene la bella canzone 'American Dream'.







Il nuovo album è in corso di completamento e a quanto riportato da James Murphy su facebook

"it’s been one of the most enjoyable records to make in my life, if not the most fun ever (i think it is, for sure, the happiest i’ve ever been making a record.) so it will be sad in some ways to see it leave the house etc., but we’re really looking forward to not feeling “late” all the time, and being able to do things like plan a weekend to do something fun. or respond to an email about eating with a friend with something other than “i’m sorry! i’m totally buried in the LP! check with me in a month?"


New songs available now!