giovedì 13 marzo 2008

Il Garante conferma: illecito spiare

L'ultima parola è stata detta sul caso Peppermint.
Finalmente il Garante si è espresso in merito giudicando illecita l'azione compiuta dalla Logistep, società svizzera incaricata dalla Peppermint Jam di scovare utenti di reti p2p che scaricavano musica di cui detiene i diritti.
Qui trovate il comunicato ufficiale del Garante della Privacy: "Le società private non possono svolgere attività di monitoraggio sistematico per individuare gli utenti che si scambiano file musicali o giochi su Internet."
Questo non significa che si possono scambiare file musicali protetti da copyright, la condivisione di questi contenuti è illegale.
Allo stesso modo è illegale scandagliare la rete alla ricerca di potenziali violatori del copyright.
Fine.
Posta un commento