lunedì 21 maggio 2007

Si patteggia con la Peppermint Jam?

L'altra sera un'amica convolta nell'affaire Peppermint mi ha detto che solo una sessantina dei 3636 utenti coinvolti ha deciso di opporsi alle minacce dell'etichetta tedesca e non pagare. Lei invece ha trovato una strada diversa: il patteggiamento. In pratica lo studio legale della Pepperimint ha concesso di ridurre la sanzione da 330 a 200 euro per chiudere la pratica.
Sinceramente non riesco a capire come si possa patteggiare di fronte ad una minaccia, ma tutta la vicenda si è sviluppata in modo strano.
In attesa delle mosse del garante non so se conviene pagare, anche se la cifra si è ridotta.
Aspettiamo aggiornamenti.
Posta un commento