giovedì 14 maggio 2009

Tre botte e via

Alfine il parlamento francese ha approvato la legge.
Da ieri sera tutti ne parlano (i blog intendo, gli altri media vivono nel secolo XX).
Quindi diamo tempo di costituire questa autorità preposta al controllo di internet (Hadopi) e poi chi viene beccato a scaricare materiale illegale sarà avvisato una prima volta via mail, la seconda con raccomandata e alla terza disconnesso per 2-12 mesi, senza possibilità di abbonarsi con altro operatore e continuando a pagare la connessione.

Cosa aggiungere? Mi sembra un bel modo di controllare la rete, chi ci garantisce che l'Hadopi non possa diventare un organismo di controllo totale che butti fuori persone scomode? L'ho sparata troppo grossa? Dobbiamo sperare che l'impossibilità tecnica di accertare gli illeciti faccia tramontare tutto?

Per ora la lobby delle case disco-cinematografiche sta vincendo diverse battaglie per difendere posizioni monopoliste che forse danneggiano invece che proteggere.
Battaglie senza motivazioni,visto che anche la BBC si chiede se di fronte ad incassi record il download illegale fa veramente danni.

Speriamo solo che altri paesi (Italia compresa) prima di copiare Sarkozy aspettino di vedere se la legge francese sortisce gli effetti sperati.
Posta un commento