sabato 16 giugno 2007

Prima notte a Barcellona

...e prima notte al Sonar. Nell'ordine ho assistito alle performance di:
- Beastie Boys. Sala piena per il concerto più atteso. Oltre alle loro cose più famose richieste a gran voce hanno proposto dei brani blues e si e' sentita pure qualche influenza reggae. Ovviamente sono stati i pezzi in stile rock/hip-hop a scatenare la sala. Da sottolineare le magie ai piatti: che scratching!!
Finito il concerto mi sono spostato al SonarPub dove erano previste alcune ore in compagnia della crew Ed Banger capitanata da Busy P e presente quasi al completo.
- Dj Mehdi: non so se era più scatenato lui o la gente sotto a ballare, fatto sta che la commistione elettro-dance con uso intensivo degli effetti ha fatto impazzire tutti.
- Uffie & Dj Feadz: la musica non ha perso il filo del discorso, Annie ha proposto alcuni delle sue canzoni, ma la risposta del pubblico non la convinceva. Allora spazio a Dj Feadz, ma il top si è avuto con il duo successivo...
- Justice: impossibile stare fermi, una carrellata di pezzi famosi (tipo Good Life), brani estratti dal loro album (Water of Nazareth, DANCE), una rivisitazione dei Rage Against The Machine, tutto rielaborato live. Dopo che tutta la combriccola della Ed Banger ha lasciato il palco e' salito Timo Maas, ma la sua techno potente ha convinto molti a cambiare area. Anch'io sono tornato al SonarClub dove avevano da poco cominciato i ...
- Simian Mobile Disco: la techno da loro proposta è più alternativa e me gusta mucho. Prima di uscire ho fatto in tempo a gustarmi 15 minuti del set di
- Digitalism: anche loro hanno suonato pezzi di loro produzione e nonostante l'ora la risposta dei clubbers era ancora buona.
Ho dormito pochissimo stamattina, devo ritrovare le energie per la prossima notte.
Hasta luego!
Posta un commento