giovedì 26 luglio 2007

Siti illegali per distribuire musica legale

Per completare il post precedente, un'altra bella notizia sul tema p2p. L'etichetta indipendente svedese Labrador ha deciso di potenziare la distribuzione del suo sampler sfruttando The Pirate Bay, il sito che indicizza file torrent indicato come la patria dell'illegalità dalle major americane.
Non c'è molto da aggiungere: per acquisire visibilità, raggiungere un numero maggiore di potenziali clienti, farsi conoscere, una etichetta decide non solo di rendere disponibile gratis le sue ultime novità, ma di sfruttare il sito più conosciuto per i download per diffonderle.
Mossa intelligente dato che facendo da battistrada avrà grande visibilità. Qualcuno ha deciso di scaricarsi il sample?
Posta un commento