giovedì 28 giugno 2007

Chemical Brothers - We Are The Night


I fratellini chimici sono tornati con il loro sesto album. Le tracce sono ascoltabili su myspace.
Già dalle prime note si riconosce lo stile inconfondibile di Tom Rowlands & Ed Simons; ascoltando l'interno album è innegabile l'imprinting di ogni singola traccia, forse fin esagerato in quanto gli elementi di novità non risaltano, forse perchè troppo limitati. L'impressione che ne ho avuto è cmq positiva: tutti i brani si ascoltano piacevolmente.
Tralasciando l'intro 'No Path To Follow', la traccia 2 che dà titolo anche all'album è una di quelle più 'chemical' e fra quelle che preferisco.
Si passa poi alla proficua collaborazione con i Klaxons in 'All Rights Reversed' si prosegue con 'Saturate', già conosciuta come 'Electronic Battle Weapon 8', forse il pezzo migliore.
La traccia 5 è il primo singolo estratto 'Do It Again' che sprigiona la massima dose di energia.
Con 'Das Spiegel' ritorna la quiete grazie a un ritmo allegro e melodie rilassanti.
Si arriva così a un pezzo con commistioni hip-hip: 'The Salmon Dance' che si avvale della voce di Fatlip.
Passando per 'Burst Generator' si arriva a un'altra delle track che più ho gradito 'A Modern Midnight Conversation' che richiama sonorità seventies.
'Battle Scars' con il suo giro di xilofono(?) e la voce di Willy Mason ci porta alle ultime due tracce: 'Harpoons' e 'The Pills Won't Help You Now' in collaborazione con i Midlake.

Per finire devo riconoscere che le recensioni lette su vari siti sono concordi nel ritenere questo disco un passo indietro: non hanno tutti i torti, se cercate qualcosa di nuovo, cercate altrove.
Posta un commento